La fine di Adobe Flash Player arriverà a fine 2020

Il software creato per animazioni, giochi e contenuti di riproduzione multimediale sul web verrà ritirato entro la fine del 2020. Potrebbe non essere un grande cambiamento per gli utenti, ma alcuni siti che dipendono da questo programma vengono pericolosamente dimenticati: preservare e trasformare qualsiasi contenuto è un must, per non perdere parte della nostra cultura informatica.

La storia di Adobe Flash Player

A fine anno si chiuderà un’era nel mondo informatico. Nel 2021 sarà ufficiale la morte di Flash Player. Un nome che probabilmente suonerà familiare anche agli utenti meno esperti in materia: si tratta di una delle architravi del web da circa un ventennio.

Adobe aveva creato Flash Player intorno alla metà degli anni Novanta per dar vita ad animazioni vettoriali e giochi e per permettere la riproduzione di alcuni prodotti multimediali sul web. Ma una volta riposto in soffitta Flash Player i contenuti basati su questo software verranno bloccati e le pagine web non saranno visibili.

adobe flash player

Sarà un grande cambiamento la fine di Adobe Flash Player?

Questa non sarà una rivoluzione. Il promotore IT Francesco Bindi ha dichiarato: “Almeno in teoria, la morte di Flash Player non causerà problemi agli utenti”. Questo perché Adobe ha indicato dicembre 2020 come data di fine del suo progetto nel 2017. “È come se avessimo migrato rapidamente da Windows 7 a Windows 8 e poi a Windows 10. Questo cambia tutto Forse alcuni siti costruiti alla vecchia maniera dovrebbero adattarsi, ma questo è un problema che rende gli sviluppatori più interessati, ammesso che non si siano adattati prima. “ha detto Bindi.

Il software Adobe è obsoleto: il nuovo linguaggio HTML5 – ma anche WebGL o WebAssembly – ha sostituito Adobe Flash, migliorando così la qualità e la velocità di caricamento del sito. «Si tratta di cambiamenti abbastanza frequenti nel mondo IT e questi cambiamenti vengono introdotti ogni volta che viene scoperto un sistema che semplifica e ottimizza i processi e li rende più confortevoli per gli utenti. Ovviamente, qui, l’annuncio della chiusura è stato fatto in anticipo, perché è ampiamente utilizzato, tutti dovrebbero avere la possibilità di aggiornarsi ”, ha detto Bindi.

Perché i malware vengono ancora camuffati da Adobe Flash Player?

I falsi programmi di installazione di Adobe Flash Player non sono una novità; già da tempo si era venuto a conoscenza della prima variante dell’ormai famigerato Trojan OSX / Flashback nel settembre 2011, che è stato ampiamente segnalato per aver infettato 600.000 Mac entro aprile 2012, e c’erano ancora almeno 22.000 Mac infetti a gennaio 2014.

Da un lato, può sembrare un po ‘sorprendente che i falsi programmi di installazione di Flash Player siano ancora un cavallo di Troia efficace. Non avrebbero dovuto imparare tutti la lezione quasi dieci anni fa e iniziare a prestare maggiore attenzione agli aggiornamenti di Flash?

Inoltre, molti browser Web hanno deprecato o abbandonato completamente tutto il supporto per Flash Player, con Safari per Mac che evidentemente sta pianificando di smettere di supportarlo nella prossima versione. (Nel frattempo, Safari per iOS non ha mai supportato Flash; potresti ricordare il saggio del defunto cofondatore e CEO di Apple Steve Jobs, “Thoughts on Flash”, che ha pubblicato nell’aprile 2010; in retrospettiva, la sua posizione dura contro Flash potrebbe essere una motivo della sua eventuale scomparsa.)

Eppure, nonostante tutte queste cose, qui abbiamo il malware per Mac più diffuso del giorno che continua a trovare successo nell’indurre le vittime a presumibilmente “aggiornare il loro Adobe Flash Player”.

malware

Le vecchie abitudini sono dure a morire

Come ha notato Steve Jobs nel suo già citato Thoughts on Flash, il software aveva “uno dei peggiori record di sicurezza nel 2009” ed è stato “il primo motivo per cui il Mac si è bloccato”, nonostante Apple abbia lavorato con Adobe per “diversi anni”. i problemi.

Non era raro che Adobe rilasciasse molti nuovi aggiornamenti di Flash Player nello stesso mese a causa di vulnerabilità critiche zero-day scoperte (di nuovo) nel software, il che significava che doveva essere aggiornato con urgenza per non essere sfruttato per diffondersi. malware.

Una parte di me si chiede se il ciclo di aggiornamento troppo frequente sia mai correlato al motivo per cui gli utenti oggi sono ancora così entusiasti di installare presunti aggiornamenti di Flash Player ogni volta che lo chiedono; le vecchie abitudini sono dure a morire.

Ho anche il forte sospetto che la maggior parte dei nerd sia semplicemente inconsapevole che Flash non è più utile o necessario, senza contare che il suo aggiornamento finale è previsto per la fine dell’anno, il che significa che Flash Player (anche quello vero!) Dovrebbe essere evitato come la peste.

Cosa si può fare per fermare i falsi aggiornamenti di Flash Player?

Una cosa che tutti noi possiamo fare per aiutare a prevenire il successo dei cavalli di Troia Flash falsi è condividere questi fatti con gli altri:

  • Flash è morto. Non c’è più motivo di installarlo. Se ti viene chiesto di installarlo, non farlo; non ne hai bisogno, quindi supponi che sia una truffa.
  • Flash è morto veramente. Probabilmente non hai nemmeno installato il vecchio plug-in del browser Flash Player, quindi se ti viene chiesto di aggiornare Flash, non farlo; presumi che sia una truffa.
  • Se pensi di poter avere legittimamente installato una vecchia versione del plug-in di Flash Player, sbarazzatene!
    Su un Mac, scarica il programma di disinstallazione ufficiale di Adobe Flash Player per Mac da questo link ed eseguilo (non provare a trovarlo tramite un motore di ricerca, che ironicamente potrebbe portare a malware).
  • Se ti capita di utilizzare frequentemente un sito che conosci effettivamente, legittimamente, utilizza ancora Flash:
    Accedi al sito utilizzando un browser con una versione di Flash integrata che aggiorna automaticamente, come Google Chrome. (Tieni presente che, ovviamente, Chrome e altri browser smetteranno di includere un Flash Player integrato nel 2020.)
  • Contatta il proprietario del sito e chiedigli di passare da Adobe Flash Player a un’altra tecnologia, se possibile. Aiutali a capire che nessuno sarà più in grado di utilizzare (in sicurezza) il proprio sito dopo il 31 dicembre 2020, perché Flash Player non riceverà più aggiornamenti di sicurezza dopo tale data.

Condividi questo articolo con più persone possibili

Naturalmente, alla fine i produttori di malware avranno meno successo nell’indurre le persone a installare falsi Flash Player, quindi passeranno la tattica a qualche altro cavallo di Troia. Ma almeno nel frattempo possiamo aiutare la nostra famiglia, gli amici e i colleghi a evitare di cadere nei trojan di installazione / aggiornamento di Flash falsi.

Considera la possibilità di condividere questo articolo su Facebook, Twitter o con chiunque possa trarne vantaggio direttamente o che potrebbe trovare utile condividerlo con altri nella loro sfera di influenza.

Seguimi

© 2020 Tutti i diritti riservati | Andrea Luminari